• LABORATORIO DI RICERCA

Introduzione

BIOBANCA DEI TESSUTI

A fini di ricerca è attiva dal 1991 una Banca Biologica di tessuti ed emoderivati, creata nel rispetto delle linee guida internazionali, autorizzata dal Comitato Etico e riconosciuta dall’Azienda Ospedaliera di Padova. Giornalmente in essa si conservano campioni che a tutt’oggi derivano da circa 19000 pazienti, portatori di diverse neoplasie (esofago, stomaco, colon-retto, fegato, polmone, pancreas, tiroide, surrene, mammella, melanoma e sarcoma).

La biobanca rappresenta una fonte essenziale per la nostra ricerca.

ATTIVITA’ DEL LABORATORIO

La maggior parte dei nostri studi riguarda il cancro del colon-retto, la seconda neoplasia per incidenza e mortalità nei paesi occidentali. In fase localmente avanzata o metastatica questa patologia ha una prognosi infausta nonostante i miglioramenti terapeutici recenti, ottenuti anche grazie ai cosiddetti farmaci “intelligenti”. Altre patologie d’interesse sono: il cancro gastrico, il carcinoma mammario, il melanoma e il sarcoma.

BIOMARCATORI

I progetti di ricerca in corso hanno come obiettivo l’identificazione di biomarker predittivi di risposta, per permettere una migliore selezione dei pazienti che possono beneficiare di un certo trattamento e di biomarker prognostici che consentano una migliore stratificazione del rischio di ripresa di malattia e una valutazione della malattia libera residua, in pazienti che sono stati sottoposti ad intervento chirurgico. È in corso uno studio, in collaborazione con il Servizio CRIBI (Università di Padova), che ha lo scopo di identificare dei marcatori predittivi di risposta alla terapia neoadiuvante in campioni umani di mucosa del colon ottenuti in corso di endoscopia.

NUOVI APPROCCI TERAPEUTICI

In parallelo si stanno studiando (in collaborazione con il The Methodist Research Institute, Houston, USA) modelli preclinici per sviluppare nuovi approcci terapeutici, come l’utilizzo di nano-particelle per il trasporto di farmaco al bersaglio, fondamentali nel trattamento di pazienti con tumori metastatici non suscettibili di intervento chirurgico.

FARMACO-RESISTENZA

Di particolare interesse è anche l’individuazione dei meccanismi molecolari che sono alla base della farmaco-resistenza, una delle principali cause di fallimento terapeutico, comune alla maggior parte delle neoplasie. Stiamo generando un modello in vitro con linee cellulari tumorali, rese resistenti ai farmaci più frequentemente usati in oncologia. Confrontando l’espressione di geni noti per essere coinvolti in vie metaboliche rilevanti per questo fenomeno, potremo valutare quale di questi meccanismi venga alterato nel processo di acquisizione della resistenza.

DIAGNOSTICA

È attivo dal 2010 un servizio di genetica molecolare per la valutazione del rischio in pazienti con predisposizione ereditaria al cancro colo-rettale come HNPCC (Hereditary Non Polyposis Colorectal Cancer) e poliposi FAP/MAP (Familal Adenomatous Polyposis-FAP / MYH Associated Polyposis-MAP). Nei pazienti si valuta il livello dell’instabilità genetica dei microsatelliti: confrontando il DNA estratto da tessuto sano e da quello tumorale si evidenzia se queste sequenze sono modificate per numero di ripetizioni, aspetto molecolare tipico dei tumori correlati all’HNPCC. I pazienti vengono tipizzati a livello genetico e molecolare (con test diagnostici per i geni del sistema del mismatch repair, APC e MutYH) e i familiari a rischio vengono seguiti da un protocollo di prevenzione.
Tessuti ed emoderivati di individui affetti da tumori ereditari del colon-retto, vengono successivamente inseriti nella nostra biobanca.

Questi studi nel medio termine porteranno a un miglioramento delle conoscenze sulla patogenesi di queste neoplasie e a proporre approcci terapeutici personalizzati.

CONTATTI:

Dott. Marco Agostini, laboratorio Biologia molecolare I, Torre di Ricerca, Città della Speranza  tel. 049-9640160 – e-mail: [email protected]
Dott.ssa Clara Benna, laboratorio Biologia cellulare e Banca dei Tessuti, Policlinico Universitario, tel. 049-8212086, ufficio tel. 049-8212074. e-mail: [email protected]
Dott.ssa Maura Digito, laboratorio Biomolecolare n. 23 – Campus Biomedico “Pietro d’Abano” – Via Orus, 2/B, tel. 049-8215848/2069, e-mail: [email protected]

Parte dei laboratori si trasferiranno presso la Torre di Ricerca, Città della Speranza, www.cittadellasperanza.org

© Copyright Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Oncologiche e Gastroenterologiche - Clinica Chirurgica I – Università degli Studi di Padova